Gnocchi ripieni alla crema di peperoni..e robe da food bloggers!










 Raramente mi capita di dire "sono una food blogger",
 non mi  riconosco,ho sempre associato questo titolo alle vere food blogger,
non faccio nomi ma ce ne sono tante.
Quelle che hanno un occhio speciale nel vedere le foto prima  di farle,
che cucinano con una perfezione che te la fanno sembrare semplice,
che decorano un piccolissimo biscotto con la glassa fino a farlo diventare un gioiello,
quelle che scrivono con una  raffinatezza non comune ,
tanto da far sembrare il post pre-ricetta un piccolo romanzo,
e spesso ti invitano a riflettere.
 
 Poi ci sono quelle come me..donne che cucinano e si creano uno spazio virtuale per condividere con chi vuole farlo i vari esperimenti.
Spesso mi dicono "uhh sei una food blogger!! chissa' che cucina hai!!"
.. si immaginano una cucina tipo quella di Csaba della Zorza o Cristina Parodi.
la mia cucina e' 4mt x 2 (scarsi) e quando ho  un'evento o una cena mi devo organizzare mettendo roba ovunque terrazzo compreso!
altrimenti non mi muovo.
o ancora :
"ma ai food blogger regalano tutto..pentole,attrezzi e forniture alimentari"
see magari!!..cioe' ci sono anche quelle,ma prima di arrivare agli sponsor devi pubblicare,fare "pablic relescion a tutto spiano",partecipare a tuttissimi gli eventi culinari..praticamente  quello e' il tuo lavoro.
Quello,
..e non lavorare 8 ore in ufficio per guadagnarti la pagnotta(e comunque conosco blogger bravissime che adoro,ma non hanno nessuno sponsor).

 Quando lavori,hai una casa e una famiglia,ti trovi a fare "quell'impasto" per "quella ricetta" che hai in mente spesso ad orari improponibili,
quando tuo marito dorme,dopo aver fatto tutto il resto e aver anche visto il film alla tv,
preparata la ricetta..la cucina e': "non classificabile"..quindi a meno che prevedi una visita di Mastro Lindo devi pulirla e l'orario in cui spegni la luce e' molto vicino a quello in cui la devi riaccendere.
Sei riuscita a realizzare la ricetta che volevi,sei soddisfatta ma..
la foto!
devi fare la foto..(sei o non sei food blogger?)
se sei una vera fb  hai un set fotografico,con lampade,riflettori ecc..il meglio della tecnologia per te non ha segreti.
se invece sei come me ,
 devi fare in modo che la ricetta sia pronta nel momento in cui c'e' una buona luce,quindi sposti tutto dal bancone della cucina e prepari lo sfondo:
asce vecchie,asciugapiatti o tovaglioli,
fiori,ammenicoli vari ,bicchierini uno per tipo,posate spaiate raccattate ovunque e cosi' via, tutto deve essere legato all'esaltazione dell'immagine.
L'immagine.
che e' nella tua testa pero'!
 e non e' detto che riesci a realizzarla!
infatti  capitano cose tipo: sei li' pronta con il piatto fumante ..e suona il postino con una raccomandata da firmare,vai,firmi torni al piatto ..e non e' piu' fumante,
oppure  prepari la tua bella crostata ai frutti di bosco ch con il bancone bianco risalta tanto e la luce del mattino e' perfetta..ma??..quel giorno c'e' un nebbione che la luce naturale fa l'effetto del semi-buio..cose cosi' .
Poi c'e' il testo.
C'e' chi e' fortunata ,
 scrive  con facilita' e riuscira' a  rendere poetica anche la snocciolatura delle olive,poi c'e'chi come me scrive di pancia non sara' poetico,ma uso lo stile "scrivocomesono".
Allora direte :"ma chi te lo fa fare??"
giusta osservazione!semplcemente la passione,c'e' chi la domenica si arrampica in montagna,chi va al cinema,chi ama il suo lavoro e lo pratica anche nel tempo libero,chi fa bird-watching e chi guarda Barbara D'Urso in tv..io cucino.
E oggi ho cucinato gli gnocchi!..sembra complicato,ma non lo e' per niente,e se avete bambini in giro vi daranno volentieri una mano a fare le palline!

ingredienti x 4 persone:

per gli gnocchi :

600 g di patate  lessate e sbucciate,
350 g.di farina 0 + quella per il tagliere,
150 g.di scamorza affumicata.

per la crema di peperoni :

mezza cipolla media,
mezzo peperone giallo e mezzo peperone rosso,
4 cucchiai di scamorza affumicata grattugiata,
150 ml di panna vegetale (o anche normale),
2 cucchiai di olio evo,
sale.

Passate le patate allo schiacciapatate  in una terrina capiente quando sono ancora tiepide,
aggiungete la farina e impastate fino  ad ottenere un'impasto abbastanza sodo.
Tagliate la scamorza a piccoli cubettini .
prendete piccoli pezzi di pasta,appiattiteli un po' sul dorso della mano,appoggiatevi  nel mezzo un cubetto di formaggio e richiudete completamente la pallina e roolatela sulla mano fino a farla diventare una piccola biglia.
Prearate la crema:
mettete l'olio in una padella e soffriggete la cipolla precedentemente affettata (anche grossolanamente,tanto dopo andra' frullata),
lavate i peperoni,tagliateli a pezzetti e aggiungeteli alla cipolla,salate e coprite con un coperchio e cuocete fino a che non saranno morbidi (circa 10 min),
versate nel bicchiere del frullatore aggiungete la scamorza grattugiata e la panna e frullate fino ad ottenere la crema.
Lessate gli gnocchi in acqua bollente saltata e toglieteli appena riaffiorano,
condite con la crema,impiattate e passate una bella macinata di pepe (x me quello nero,mi piace che si veda..ma va bene anche quello bianco),
e bon apetit!
ciao buona domenica!



Commenti

  1. Come non riconoscersi in questo post? Hai ragione solo un'enorme passione può giustificare i mille sacrifici che si fanno per cucinare, scrivere un post, scattare una foto! E poi vogliamo parlare delle visualizzazioni che sembrano non crescere mai? A volte diventa tutto anche abbastanza frustante, allora smollo un po' e aspetto che ritorni la giusta ispirazione e poi riprendo. L'unica cosa che non perdo, anzi aumenta è la voglia di cucinare e finché c'è quella penso che il blog andrà avanti lo stesso! Un abbraccio e buona domenica
    Paola

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao Paola!...io mi sono imposta di non guardare piu' statistiche.passaggi e cose cosi'.altrimenti mi deprimo,quindi ora lo faccio solo per me e per chi vuole passare di qua!
      a presto!

      Elimina
  2. Cara Simona, sono anch'io una non propriamente food blogger, eppure amo il mio angolino come se fosse una creatura da accudire! I tuoi post di pancia sono tra i miei preferiti! Non c'è volta che non mi strappi un sorriso! Questi gnocchi sono una favola!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao Vanessa!
      credo che il vero "blogging"..sia proprio cosi' fatto per passione,fatto come si puo'!..poi ci sono quelle veramente bravissime che si meritano tutta la gloria che hanno,e io imparo da loro!
      buona serata!

      Elimina
  3. Quanto mi sono riconosciuta nel ritratto che fai di te stessa! Felice di conoscerti, collega :)
    Io amo il mio piccolo spazio. E chiamo "cooking therapy" i miei esperimenti ai fornelli, che possono essere ispirati da altri o semplicemente da un mio "guizzo" improvviso. Tutto quello che ne consegue, per carità, è ben accetto e mi rende felicissima, ma il blogghino è il mio rifugio e, oltretutto, mi ha dato modo di conoscere persone speciali!
    E parlando di ispirazioni...vedi, oggi mi hai ispirato tu, Simona. Questi gnocchi sono già appuntati sul mio taccuino di cucina.
    Un caro saluto,
    MG

    RispondiElimina
  4. Grazie Maria Grazia ..si anche per me cucinare e sperimentare sono le "valvoledi sfogo"..dal tran tran quotidiano!
    A presto!

    RispondiElimina
  5. Mi hai fatto sorridere col tuo post! Non sai come mi sono riconosciuta nelle tue parole e quanti salti mortali per incastrare tutto... Casa, famiglia, lavoro e 2 bimbi piccoli ma la passione è passione.buoni i tuoi gnocchi

    RispondiElimina

Posta un commento

Post più popolari