Ragu' e pasta al forno ..il piatto dell'omini miei!









 Gli uomini di casa mia sono due!
il primo e' Ciruzzomio che ormai gia' conoscete,
l'altro e' mio nipote Tommaso.
Una pertica che si aggira sul metro e novanta,secchissimo,che guardandolo uno dice "ma dateje qualcosa da magna' a sto povero fijo!"
..poi lo inviti a pranzo e capisci che se gli compravi l'attrezzatura completa da sci ..spendevi meno!
Ecco diciamo che   brucia,brucia parecchio..potrebbe riscaldare un'intera comunita' senza problemi, con tutta la mia invididia!
Comunque questa pasta al forno,se la metto in tavola che ci sono tutti e due,
e' una bella corsa allo sbafo selvaggio.

Si e' calorica,
non e' per vegetariani,
non e' leggera per nulla,
ma come va di moda dire adesso..e' un vero conford food!

Ovviamente la riuscita del ragu' e del piatto in se' dipende solo ed esclusivamente dalla qualita' delle materie prime e dalla pazienza,
non occorre ne' abilita' ne' tecnica,quindi parto con la mia ricetta del ragu' in dose abbondante,perche' quello che non uso subito lo invaso ancora bollente ed e' buonissimo per almeno 15 giorni o piu' ,
l'importante e' usare i vasetti sterilizzati e le capsule nuove!

ingredienti :

300 g.di macinato misto di vitello e maiale (macinato solo 1 volta),
100 g.di verdure per soffritto a cubetti ( lo so che adesso si dice brunoise!),
1 bucchiere di vino rosso (lambrusco secco  o sangiovese),
3 cucchiai di olio evo,
poco meno di mezzo tubetto di triplo concentrato di pomodoro.
sale,pepenero macinato fresco,e qualche ago di rosmarino (4 o 5 bastano).

Procedimento:

in una pentola a fondo spesso,mettete l'olio,appena e' caldo aggiungete le verdure rosolatele per qualche minuto e appena sono morbide unite la carne e il rosmarino tritato (io uso le forbici per fare prima).
Con una spatola o cucchiaio di legno sgranate bene la carne fino sd eliminare tutti i grumi ,mescolate e appena e' un po' rosolata passate una macinata di pepe,un po' di sale e il vino,mescolate bene e lasciate evaporare l'alcool a fuoco medio e senza coperchio.
Mettete in una tazza il triplo concentrato e diluitelo con circa 200 ml d'acqua calda stemperate bene e mettetelo in pentola,mescolate e coprite con il coperchio,mettete la fiamma al minimo e lasciate cuocere almeno 1 ora.

Trascorso questo tempo controllate se necessita di aggiunta di acqua,
se vedete che il liquido e' quasi asciutto mettete altra acqua calda,assaggiate se va bene la salatura ed eventualmente correggetela,mettete un'altro po' di pepe e continuate la cottura,sempre a fuoco minimo e con coperchio.
La cottura e' lunga ma tenete presente che le nonne lo facevano cuocere tutta la mattinata..cuocerlo meno di 2 ore,fidatevi non e' la stessa cosa!



 Se volete fare la pasta al forno
gli ingredienti sono:
besciamella e come dice lo chef Barbieri
"si va bene i piatti fighi,ma te la sai fare la besciamella??..noo? va bhe' te lo dico

occorrono:
500 ml di latte,
25 g.di burro,
20 g. di farina,
sale e noce moscata.

Sciogliete su fiamma bassa il burro,
togliete dal fuoco e aggiungetela farina tutta in un colpo,mescolate energicamente fino ad ottenere una crema liscia ,
stemperate poco alla volta con il latte affinche' non si formino grumi,
aggiungete sale e noce moscata a piacere (che dicono non si possa scrivere ,
ma a me la noce moscata piace molto,non e' detto sia cosi' per tutti,no?),continuate la cottura su fuoco basso e mescolando continuamente,sara' pronta quando fara' una bella velatura al cucchiaio,e tenete presente che aumentera' la consistenza nel raffreddamento.

Pasta al forno x 5 persone:
ragu',
500 ml.di besciamella,
200 g.di mozzarella  e scolata  da almeno 2 ore e tagliata a cubetti o strappata con le mani,
500 g.di maccheroni di semola di grano duro ,
3 cucchiai di parmigiano reggiano grattugiato,
sale e pepe.

Cuocete i maccheroni molto al dente in acqua salata,
scolateli e conditeli con 2 cucchiai di besciamella e 3 di ragu',mescolate bene e fatene 1 strato in una pirofila in cui avrete spennellato fondo e bordi con la besciamella ,cospargete sullo strato 2 cucchiai di ragu',2 cucchiai di besciamella,meta' dei cubetti di mozzarella e una macinata di pepe.
Fate allo stesso modo il secondo strato,e alla fine spolverizzate con il parmigiano.
Coprite con un foglio di alluminio e mettete in forno preriscaldato a 200°,e lasciate cuocere per 15 minuti,poi regolate il forno a grill,togliete l'alluminio e fate gratinare 5 minuti.




 E' un piatto per le domeniche invernali,ma che di speciale ha che una volta preparato e coperto con l'alluminio lo si puo' congelare e cuocerlo 30 minuti in forno  e sembrera' appena fatto.
Si puo' fare anche la variante vegetariana,basta sostituire il ragu' con un bel sugo di verdure.
ciao,buona settimana!
simona

Commenti

  1. Bello il nuovo vestitino!!! proprio bello!!! fresco e ben scorrevole! Ed ora veniamo al piatto! Bontà assoluta! Brava!! tu metti il rosmarino io un pizzico di noce moscata. Ma come la giri la giri è sempre un bellissimo ragù ed un piatto fantastico! Ed io vorrei essere come lo spilungone Tommaso per mangiare bene e tanto senza pensare troppo al giro vita! Dai va che è Natale, dopo tutti a dieta!!! Un bacione Simona e buone feste serene!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Marina!..conosci l'usanza che l'ultimo dell'anno bisogna avere qualcosa di nuovo qualcosa di vecchio e qualcosa di rosso..ecco questo e' il mio qualcosa di nuovo..per il resto mi organizzero'!..e per il ragu'..hai ragione! mo' magnamo poi a Gennaio stecca assoluta!
      buone feste e un sereno 2015!

      Elimina

Posta un commento

Post più popolari